Colorare una tavola di "Aurora 0"

Non sono un insegnante né un artista di grande esperienza, quindi vi invito a prendere questo tutorial con le dovute precauzioni :)
Mi limiterò a elencare i passaggi che seguo su photoshop durante la colorazione, in stile pittorico, di una delle tavole di "AURORA 0", progetto inedito scritto da Luigi Paolicelli e disegnato da Francesco Gerbino.

PULIZIA

Il primo passaggio è quello della pulizia!
Dal menù "Immagine" imposto il metodo dell'immagine in SCALA DI GRIGIO:

... e pulisco la tavola la regolazione dei valori tonali (ctrl+L):

Questa opzione permette di scurire le linee più forti e schiarire fino a cancellare quelle più chiare. Il risultato sarà però una pulizia generale: per lavorare sui
dettagli serviranno "Gomma", strumento "Scherma" e strumento "Brucia".

SCONTORNO

Con lo "scontorno" separo la matita o l'inchiostro dal foglio bianco. Dal canale del grigio creo la selezione dell'inchiostro, la inverto e riempio di nero in un
nuovo livello (vedi anche: Photoshop: realizzare una vignetta utilizzando i livelli):
:


Nella finestra "Canali", cliccare su Grigio tenendo premuto CTRL per selezionare la matita.


 


Nella finestra "Colori", mi assicuro di aver scelto il Nero 100%.

Creo un nuovo livello (nominato "Livello 1", nell'esempio), cliccando sull'apposita icona posta sotto alla finestra "Livelli"; inverto la selezione e con ALT-BACKSPACE la riempio di nero. Deseleziono, poi, e riempio di bianco il livello originale.


 

BASI

Torno al metodo di colore e scelgo tra RGB, per video, e CMYK per la stampa. La prima cosa che faccio è capire i piani e fare le basi di colore: livello 1 PP, livello 2 P2, ecc... Creo un livello per ogni piano...

Parto da basi un po' più scure rispetto ai colori scelti:

AMBIENTE

Spesso mi capita di cominciare a lavorare proprio dall'ambiente. Probabilmente è una cosa personale, ma avere l'atmosfera prima mi aiuta a capire quali luci potranno riflettersi sui personaggi:

PITTURA

In questo caso ho usato un pennello (strumento "Pennello") normale, leggermente ammorbidito e con un flusso del 13%. Comincio con il colore più chiaro a fare uscire i volumi e piano piano sfumo le pennellate:

GIOCARE CON LE LUCI

Fatto questo, prendo un pennello molto grande e molto sfumato e, su un livello in metodo "sovrapponi", gioco con le luci che possono riflettersi sul soggetto rafforzando ancora di più i suoi volumi e amalgamandolo con l'ambiente circostante.
La stessa cosa faccio con tutti gli altri elementi dell'immagine, tenendo conto del piano in cui si trovano e del livello di definizione di cui necessitano. Imparare a distinguere i piani è importante per la profondità dell'immagine:

Alla fine dò forza all'immagine contrastandola con lo strumento di regolazione dei "valori tonali".
Ecco la cover finita:


Click sull'immagine, per ingrandire

Ringrazio lo staff del portale IMIM per lo spazio offerto :)

Alessandro Buffa