Realizzare una illustrazione di Nathan Never

1- Vi racconto come ho realizzato questa illustrazione di Nathan Never (qui sotto soltanto un dettaglio; a fine articolo, il lavoro per intero) che ho creato per l’immagine di copertina della mia pagina facebook:

L’illustrazione è stata realizzata interamente in digitale, con Photoshop CS6 e una tavoletta grafica Intuos Pro. Ho in progetto di passare a lavorare interamente in digitale anche per i mie prossimi lavori Bonelli e questa immagine è la prima che non ha previsto l’uso di carta e matita.

In realtà, per lavorare al meglio in digitale molti utilizzano una tavoletta grafica Cintiq con il programma Manga Studio, ma al momento non avendoli a disposizione, faccio con quel che ho.

2- In questo caso lo spazio a disposizione per il personaggio era molto limitato, stretto e lungo, quindi ho deciso di raffigurare un mezzo busto di Nathan con pistola.

Ricordavo di aver salvato un’immagine che poteva servirmi come riferimento per il tipo di posa che avevo in mente.

Spesso, quando mi imbatto in foto o pose che reputo interessanti, me le salvo in una cartella e le vado a ripescare quando ne ho bisogno; quindi ne ho recuperata una dal mio archivio e l’ho utilizzata come riferimento per impostare la posa del personaggio:

3- Sulla struttura di base, che viro in azzurro e metto in trasparenza, definisco, con un paio di passaggi i lineamenti e i dettagli del personaggio. La foto di riferimento è sempre su un livello nascosto, recuperabile all’occorrenza per chiarirmi dubbi sull’anatomia.


click sull'immagine, per ingrandire

4- Stessa cosa per lo sfondo: impostata la prospettiva, la metto in trasparenza e definisco i dettagli:


click sull'immagine, per ingrandire

5- A questo punto unisco i livelli “matita”, li metto nuovamente in trasparenza e realizzo il livello delle chine. Utilizzo un pennello digitale dalla forma ovale che dà un segno abbastanza modulato. Ultimato il livello delle chine, stendo le basi piatte del colore: in questo caso ho scelto delle tonalità di verde:


click sull'immagine, per ingrandire

6- Ora devo impostare luci e ombre, quindi cerco documentazione per un tipo di illuminazione che ho in mente. Vorrei che Nathan fosse illuminato da due fonti di luce colorata, azzurra da un lato e rossa dall’altro. Per quanto mi riguarda, cercare documentazione è molto importante:

7- Quindi, guardando le foto che ho scelto come riferimento, definisco luci, ombre e volumi. Faccio parecchi livelli, in modo che sia tutto modificabile in qualsiasi momento.


click sull'immagine, per ingrandire

8- In questo caso, terminata l’immagine non mi convincevano la mano e il “mascellone" di Nathan. Avendo tutto su livelli separati, è stato più semplice poter correggere anche a disegno avanzato e ottenere quindi il definitivo:


click sull'immagine, per ingrandire

Ivan Zoni